Il Modo Locrio

30 Marzo 2021 | BLOG, Modi e metri musicali

Il Modo Locrio è ciò che di più distante puoi pensare dal sottofondo della musica pop quotidiana che passa per radio: è un Archetipo presente in culture che a noi suonano distanti negli usi e costumi, così come nelle abitudini musicali (e non ti preoccupare se ti suona davvero davvero strano, anche i musicisti professionisti sul Modo Locrio passano la palla o fanno melina, a volte non riescono nemmeno ad afferrarlo come Archetipo nella sua totalità). 

L’Archetipo Locrio è la Dea Inanna in tutto il suo splendore; è luce e ombra pura; è Demetra che riscopre il suo potere e prende coraggio a piene mani; è un predatore naturale che libera la sua efficacia, nel bellissimo processo di formazione della Vita.

 

La sua Armonia si basa su un I grado diminuito: subito lì, senza tregua; il III grado minore, che ancora non avevi incontrato come caratteristico di un Archetipo; e il VII grado minore, che più minore di così non si potrebbe scavare.

Non c’è via di scampo: quando qualcosa suona Locrio, non suona come nient’altro: potresti ogni tanto confonderti con un frigio, ma la sua sonorità affonda ancora più profondamente in qualcosa che non conosci. Questo Archetipo ti invita ad introdurre il concetto di diversità, e quanto la parola diverso non significhi “sbagliato” . Piuttosto, ti invito ad approcciarti a questo Archetipo con orecchi curiosi, affamati di crescere: il Locrio ha una spinta fortissima verso l’esterno, almeno tanto quanto l’Eolio costruiva dentro di te una dimensione intima. Se accosti un brano nel modo maggiore e uno nel modo Locrio, sentirai subito la differenza: e ti ricordo, che l’apprendimento discriminatorio è uno dei più potenti che puoi mettere in atto quando si tratta di risvegliare la tua musicalità.

A questo proposito, vorrei parlarti un attimo proprio di apprendimento discriminatorio e apprendimento inferente, due modalità che abbiamo per apprendere la musica. Nel primo, siamo in grado di determinare un’idea attraverso la giustapposizione di altre idee; nel secondo le conoscenze acquisite vengono generalizzate, cioè dedotte. Potremmo dire che l’apprendimento discriminatorio è quello in cui possiamo riconoscere Modi e Metri Musicali accostandoli tra di loro e sentendone (anche fisicamente) la diversità; nell’apprendimento inferente invece possiamo riconoscere il frigio, ad esempio, grazie alle conoscenze che abbiamo di esso, anche empiriche, e farne un confronto, ad esempio, con il Locrio, in totale autonomia grazie alla ricerca di quegli Archetipi dentro noi stessi.

Puoi rivolgerti al Modo Locrio quando vuoi superare i confini: geografici, musicali e personali. Quando vuoi sentirti libera di passare da una parte all’altra e vuoi arrivare ad una comprensione più profonda del Tutto. 

Per portare un po’ di Locrio nella vita di tutti i giorni, puoi:

  • ascoltare la mia playlist sull’Archetipo Locrio
  • condividerlo con più persone possibili e iniziare a parlare di questa tua avventura attraverso i Modi e i Metri

Ti aspetto anche sul mio profilo Instagram per la rubrica #archetipimusicali ,per raccontami se anche dentro di te il Modo Locrio ha risvegliato la forza di un antico potere.

Chi sono

Chi sono

Mi chiamo Marta, e sono Una Maestra di Musica.
Nella vita, coltivo piccoli semi di musicalità: in tutti i bambini e le famiglie che passano da Musindòe negli insegnanti ed educatori attraverso la formazione.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *